Riutilizzo acque reflue: trattamento e depurazione

Riutilizzo delle acque reflue

La necessità di trattare e conseguentemente depurare le acque di scarico ha una doppia valenza. La prima, ovviamente, è quella di evitare di inquinare l’ambiente scaricando acque impure; la seconda, che diventerà sempre più importante con il passare degli anni, è quella di affinare la depurazione al punto tale da permettere il riutilizzo delle acque reflue.

La sempre maggiore necessità di acqua e, purtroppo, la sempre minore disponibilità della stessa, impone ogni giorno di più di operare per il recupero delle acque reflue.

È chiaro a tutti che un conto è depurare uno scarico destinato alla pubblica fognatura ed un conto è trattare e depurare uno scarico quando lo stesso è destinato ad essere riutilizzato. Dall’esigenza del riuso delle acque reflue nasce la diffusione di nuove e diverse tecnologie, in funzione del tipo di riutilizzo che si vuole ottenere.

La definizione del perfetto impianto di depurazione è quella che parla di un “impianto di depurazione a scarico zero”. La realizzazione di questo tipo di impianto, ovviamente molto difficile e non sempre ottenibile, significa che non vi è scarico di nessun refluo ma tutta l’acqua trattata viene in qualche modo riutilizzata all’interno dello stesso processo che l’ha generata o in altri utilizzi aziendali (a titolo esemplificativo alcune aziende riutilizzano le acque trattate per gli scarichi dei bagni).

Vuoi ricevere maggiori informazioni o un preventivo su misura?